Storia

     Dalle 200 iscrizioni che ci furono 1972, la "Pian Pianeo" ha raggiunto il culmine delle adesioni con le oltre 3200 iscrizioni negli anni '87 -'90. Quest'anno sono previsti circa 3000 partecipanti. Tra i maggiori traguardi raggiunti al Gruppo Podisti di Maserà c'è la soddisfazione di avere organizzato con successo nel 1991 Il Campionato Italiano di Marcia per disabili, al quale hanno partecipato oltre cinquanta atleti da tutta I'ltalia (manifestazione che è stata ripresa dalle telecamere della Rai).

Esperienza quanto mai positiva che è stata poi ripetuta a livello Regionale negli anni '93, e '94 con la partecipazione di maratoneti di fama mondiale. Uno su tutti quell'Orlando Pizzolato che ha vinto nel '93 la competizione del Duathlon, ma anche Peter Oberhofer, olimpionico a Seul che si è imposto tra i disabili, come pure la padovana Francesca Porcellato. Ma sono anche. altri i momenti di aggregazione che il gruppo Podisti di Maserà organizza nell'ambito della vita sociale.
La tre giorni dello sport preparata nel '91 con il teatro tenda è stata un'altra festa riuscitissima.
Oltre a divertirsi marciando, i Podisti, con le loro trasferte hanno la possibilità di visitare il mondo, conoscere usi e i costumi, grazie ai numerosi viaggi all'estero che permettono di aggiungere nuove conoscenze e nello stesso tempo abbinare la passione della marcia con quello, forse ancora più affascinante del viaggio turistico. on solo, ma il Gruppo dei Podisti è presente anche in campo sociale.
In questo senso il sodalizio si è attivato a favore dei bambini Bosniaci, si è impegnato a devolvere contributi a favore della ristrutturazione della vecchia chiesa di Maserà. È intervenuto a sostegno degli alluvionati del Piemonte ed ha aiutato con alcuni contributi l'Orfanatrofio di Dolo in provincia di Venezia.
Per finire ogni anno nel mese di novembre c'è anche un momento di relax con la pranzo/cena sociale per premiare i partecipanti alle marce a conclusione dell'attività annuale. Insomma, un Gruppo Podisti, quanto mai vivo ed organizzato che fa della marcia un momento di aggregazione e di unione domenicale lanciando un appello ed uno slogan perché, così come avviene in altre realtà del Veneto, la marcia possa essere un momento di aggregazione tra i genitori e figIi, che nello sport più puro, ritrovano il gusto dello stare assieme. Un traguardo, non irraggiungibile a cui punta il Gruppo dei Podisti di Maserà attraverso la conoscenza di questa disciplina che sempre più affascina i giovani.